Verbale

Verbale

Il Verbale di Accertamento

Il Verbale di Accertamento per Infrazione al Codice della Strada, compilato e notificato a seguito di una infrazione alle norme del Codice della Strada rilevata dagli Agenti di polizia stradale (Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, ecc.) o dagli Ausiliari del Traffico, è un Atto Pubblico e gode di Fede Priviligiata fino a Querela di Falso, ai sensi degli Artt. 2699 e 277 del Codice Civile.
È contemplato dagli artt. 200 e 201 del Codice della Strada, che infatti prescrivono che, quando possibile, deve essere contestato immediatamente al trasgressore e/od obbligato in solido. Se non è possibile la contestazione immediata, il Verbale, con l’indicazione dei motivi che ne hanno impedito la contestazione immediata, deve essere notificato alla residenza del responsabile della circolazione entro i successivi 90 gg.

ATTENZIONE: il Verbale, qualora venga contestato immediatamente su strada, non ha bisogno di ulteriore notifica: se non pagato, od opposto, diventa titolo esecutivo e può essere  riscosso coattivamente senza ulteriore avviso.
Nel verbale (sia quello contestato su strada, che quello notificato alla residenza con il servizio postale), nello spazio relativo al pagamento, vengono indicate due diverse somme, una somma decurtata del 30% rispetto alla sanzione prevista per la violazione, se il pagamento viene effettuato entro il 5° dalla contestazione/notifica del verbale, l’altra somma (senza lo “sconto” del 30%) è da versare se il pagamento avviene dal 6° fino al 60° dalla data di contestazione/notifica del verbale. 

ATTENZIONE: tale somma, già il 61° giorno, automaticamente si raddoppia (quindi, se ne abbiamo l’intenzione, non aspettiamo due mesi per pagarlo, ma anticipiamo di qualche giorno per non rischiare!).
INOLTRE: se la violazione effettuata prevede la decurtazione di punti sulla patente di guida, nel Verbale notificato alla residenza viene chiesto, al proprietario, di restituire il modulo allegato, indicando le generalità e la patente del trasgressore; è necessario restituire detto modulo (vedi sezione patente a punti) anche se proprietario e trasgressore coincidono, pena la notifica di un altro verbale con sanzione di Euro 284,00 (aggiornamento biennio 2013/2014).

Ricezione di un Verbale non proprio
   Può accadere che il cittadino riceva la notifica di un Verbale nei confronti di un veicolo ad egli intestato ma con dati difformi (mancata coincidenza targa/modello), oppure un Verbale correttamente intestato al suo veicolo, nel frattempo alienato o ceduto (con atto giudiziale, non privato) a diversa persona: in tal caso, può rappresentare tale circostanza al Comando di Polizia Municipale di Taranto con l´istanza di seguito allegata.

L’istanza potrà essere presentata:

 

DOCUMENTAZIONE ALLEGATA:

ISTANZA DI ARCHIVIAZIONE REINTESTAZIONE VERBALE NON PROPRIO – (MOD. CED A3)