RICORSI NEI CONFRONTI DI VERBALI DI ACCERTAMENTO INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA 

Il destinatario di verbale di infrazione al Codice della Strada, che prevede una sanzione pecuniaria, può pagare entro 60 gg. la somma indicata in misura ridotta oppure, in alternativa (se non effettuato il pagamento), presentare ricorso entro i termini indicati di seguito, secondo il rimedio scelto.

Può presentare ricorso esclusivamente il trasgressore (conducente identificato all´atto della contestazione del Verbale) ed anche l´avente diritto sul veicolo; se il trasgressore non è stato identificato, è necessario che anche il proprietario si qualifichi e firmi il ricorso (a pena di inammissibilità dello stesso).

Il ricorso può essere proposto al:

PREFETTO DI TARANTO (vedi: ARTICOLO 203 CdS), entro 60 gg., mediante:

  1. una istanza in carta semplice, presentandolo in Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo, direttamente o tramite raccomandata A.R. inviata in via Anfiteatro, n. 8;
  2. una istanza in carta semplice tramite il Comando P.M. di Taranto, Ufficio Contenzioso, via Acton n. 77, presentandolo:
  • Nella sede di via Acton, 77 (orari: lunedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 o martedì/giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30);
  • Inviandolo mediante raccomandata A.R. allo stesso indirizzo;

Esclusivamente per chi è intestatario di Posta Elettronica Certificata (P.E.C.), tramite  P.E.C. del comune di Taranto. 
indirizzo: 
protocollo.comunetaranto@pec.rupar.puglia 

Il ricorso può essere proposto alternativamente al:

GIUDICE DI PACE competente per territorio (vedi: ARTICOLO 204-bis CdS), entro 30 gg., mediante:

  1. Consegna direttamente all´Ufficio del Giudice di Pace di Taranto, presso la sede di Via Temenide, 83, (orario cancelleria: 8,30 – 13,00, dal lunedì al sabato);
  2. Mediante raccomandata A.R. inviata allo stesso indirizzo – in tal caso fa fede la data di spedizione.

Se proposto al Giudice di Pace, oltre alle spese postali dell’eventuale raccomandata, occorre provvedere al pagamento del contributo unificato (il costo da versare deve essere chiesto alla Cancelleria).

È bene sapere che, in caso di soccombenza di un ricorso presentato presso il Prefetto, viene emessa una Ordinanza-Ingiunzione di Pagamento per una somma non inferiore al doppio del minimo edittale previsto per ogni singola infrazione maggiorato delle spese; in caso di ricorso presentato al Giudice di Pace, questi, qualora richiesto nell’istanza, non è obbligato a raddoppiare la somma prevista nel Verbale e può determinare il pagamento della sola sanzione impugnata (maggiorata delle spese, comunque a carico del destinatario dell´atto).

Nei confronti di accertamenti di violazioni amministrative alle norme dello stato o dei Regolamenti ed Ordinanze comunali, è possibile presentare “scritti difensivi” (vedi: VERBALI AMMINISTRATIVI).

CONTATTI:

Ufficio Contenzioso – c/o Comando Polizia Locale, Via F. Acton n° 77 – Cap. 74121 – Taranto

Orari di ricevimento al pubblico: Lunedì dalle 09.00 alle 12.00, Martedì e Giovedì dalle 15.30 alle 17.30

Tel. 099 4581030 – 099 4581031 – 099 4581186

Centrale Operativa: Tel. 099 7323204

ALLEGATI:

MODULO DI PRESENTAZIONE RICORSO AL PREFETTO – (MOD CED A4)

MODULO DI PRESENTAZIONE RICORSO AL PREFETTO TRAMITE IL COMANDO DI P.L. – (MOD CED A5)